Oggi voglio presentarvi e farvi conoscere Genova, la mia amata cittá, la Superba.

Se penso a Genova le vedo come una vecchia signora, forse un pó stanca e anche un pó arrabbiata ma con ancora tanto, tantissimo da offrire.

Se penso a Genova la valigia di emozioni si carica di malinconia e tristezza perchè ho amato e amo tantissimo la mia cittá  e la considero una delle città piú belle del Mondo. Come ogni genovese soffro nel stare lontana da ciò che i miei occhi hanno potuto ammirare per 28 anni.

Una città che sa emozionare e che nonostante a tratti sia scorbutica e sicuramente difficile da vivere, sa far innamorare chi riesce a viverla intensamente. I suoi sapori e i suoi odori entrano nella pelle e arrivano dritto al cuore

Ma se ghe penso alloa mi veddo o mâ,
veddo i mæ monti e a ciassa da Nonsiâ,
riveddo o Righi e me s’astrenze o chêu,
veddo a lanterna, a cava, lazzû o mêu.
Riveddo a séia Zena illûminâ,
veddo là a foxe e sento franze o mâ
e alloa mi penso ancon de ritornâ
a pösâ e osse dov’è a mæ madonnâ.

Basterebbe tradurre la famosa canzone degli emigranti genovesi del 1925 per capire cosa valga la pena vedere a Genova, ma negli ultimi anni la città è sicuramente tanto cambiata arricchendosi di cose e posti da visitare che cercherò di raccontarvi in questo post, cercando di non commuovermi troppo per non bagnare la tastiera.

Pronti? Si parte!

COME ARRIVARE:

Il primo punto da analizzare è come pensate di raggiungere il capoluogo ligure perchè a seconda della risposta tutto cambia!

  • In auto: se venite con il vostro mezzo bisognerà giocare di astuzia per evitare di pagare un salasso di parcheggi pubblici o ancor peggio di multe. Genova è una città con una difficile viabilità e possibilità di parcheggiare quindi negli ultimi decenni c’è stata una vera e propia “corsa al parcheggio” per costruirne il più possibile, spesso sotterranei.

Se arrivate da Ovest (Milano, Torino, Francia per intenderci) io vi consiglierei di andare verso l’Acquario e parcheggiare al Park Marina o ai Magazzini del Cotone, zona Porto Antico insomma. Da lì vi sarà facile proseguire a piedi alla scoperta della città.

Se arrivate invece da Est quindi Toscana e Sud Italia vi consiglio di uscire a Genova Est o Genova Nervi e parcheggiare in zona Brignole, in Piazza della Vittoria c’è un enorme parcheggio sotterraneo e anche da lì potete risalire verso il centro storico e il cuore di Genova.

  • In treno: potete scendere o a Genova Principe o Brignole e da lì percorrere a piedi l’itinerario che ho pensato per voi.
  • In aereo: dall’aereoporto potete prendere il Volabus che vi porterà in centro in poco tempo. Volare su Genova è il modo più spettacolare per vedere e conoscere la città…dall’alto. La rotta di atterraggio sorvola tutta la città dal Promontorio di Portofino al centro. Vi suggerisco caldamente di sedervi lato finestrino a destra per godervi uno spettacolo indimenticabile!
  • In nave: se siete in crociera e decidete di visitare Genova muovervi sarà molto semplice. Ponte dei Mille e Ponte Andrea Doria sono a pochi passi dalla stazione Principe e dall’Expó. Riuscirete a visitare Genova a piedi senza problemi!

Genova può essere visitata a piedi in un giorno, ma essendoci tante cose da vedere, se non volete rinunciare a nulla vi consiglio di dedicare alla scoperta della Superba almeno 2 giorni, 3 sarebbe ancora meglio.

La domanda quindi sorge spontanea: dove dormire?

 DOVE DORMIRE A GENOVA:

Come zone comode  e tranquille vi consiglierei Brignole, De Ferrari, Corvetto, Carignano, Manin e tutta Circonvallazione a Monte, Carmine, Principe e Di Negro.

Se volete dormire in un ottimo B&B, ben servito, pulito e soprattutto con personale gentile e  disponibile a presentarvi egregiamente la città senza alcun dubbio prenotate Aria di Mare B&B in via B. Buozzi. A 4 passi dalla stazione Principe, se viaggiate in treno è il top. Dite che vi mando io quando prenotate!

Evitate il centro storico, i vicoli e la zona Porto Antico se volete passare giorni piacevoli senza preoccupazioni.

#EMOZIONI DEL PALATO:

Dove mangiare a Genova lo analizzeremo strada facendo. Genova è ricca di trattorie con cucina típica casalinga o ristoranti di pesce. Non mancano numerosi panifici, forni e gastronomie sino ad arrivare al più moderno Street Food. In poche parole: avrete l’imbarazzo della scelta! Vi consiglierò comunque qualche posto provato personalmente…non lascio i miei lettori a digiuno!conoscere Genova- #emozioni del palato

Genova offre tante cose da vedere e luoghi da visitare, sia outdoor se beccate giornate di sole, che indoor se la pioggia decide di farvi compagnia. Nessuno vi vieta ovviamente di combinare le due cose anche in caso di bel tempo.

Potrete dedicarvi alla scoperta del centro storico, i suoi carruggi e le numerose chiese ma anche dedicare qualche ora allo shopping in via XX settembre, il centro “moderno” e immergervi nelle numerose attività offerte dal Porto Antico ( Acquario e Bigo tra tutte).

Volendo uscire dagli itinerari più battutti dai turisti abbandonate il centro e raggiungete Boccadasse o Nervi in autobus e treno, o con la Funicolare dirigervi verso Righi per ammirare la città dall’alto.

conoscere Genova

Da non perdere l’entroterra se siete amanti della natura e delle passeggiate immersi nella natura. Il cammino dei Forti e l’Alta Via dei monti liguri sono sicuramente cose da tenere in considerazione per chi adora fare trekking e vuole concederci un momento di pace dai rumori e luci della città.

Preparate macchina fotografica e scarpe comode…domani vi dirò cosa vedere a Genova in un giorno!

Author

13 Comments

  1. Bellissimo articolo, anche se immagino non sia porprio tutto tutto 🙂 però inizio a farmi una cultura su questa città 🙂

    • alessia.1983 Reply

      domani racconterò quello che secondo me è l’itinerario perfetto per scoprire Genova…stay tuned! 🙂

    • alessia.1983 Reply

      domani racconto quello che secondo me è l’itinerario perfetto per scoprire Genova…stay tuned!

  2. Mi piace molto questa rubrica cittadina! Conoscere la propria città sembra scontato ma non lo è affatto… ti seguirò volentieri!

  3. Sono contenta di aver trovato qualcuno che come me ama parlare della propria città. Genova mi affascina da sempre, sin da bambina guardando il cartone animato Marco.

  4. Sono stata 2 volte a Genova, ma sempre per una giornata e non di più. Conoscerla meglio mi piacerebbe, perché sento che non è scoccata la scintilla.

  5. A Genova sono stata un sacco di anni fa per un solo giorno, devo assolutamente tornarci 🙂

  6. Ma se ghe penso… me la cantano i miei nonni ogni volta che vado a Genova, e puntualmente quando devo andare via mi torna in mente per tutto il viaggio di ritorno. Genova è una città meravigliosa! Capisco la tua malinconia, pur essendo solo mezza genovese. Grazie per aver scritto un articolo così bello su una città che va sempre valorizzata!

  7. Genova città di porto, l’ho vissuta molti anni fa ospite di amici, bellissimo il porto ed anche le viuzze che si intersecano per la città vecchia. Dovrei tornare.

  8. Terrò presente questo tuo articolo perché Genova è una città che mi piacerebbe visitare nel dettaglio e non semplicemente soffermandosi sulle “solite cose” come l acquario (seppur importanti).
    Grazie!

  9. Non sono mai stata a Genova… è tra le città italiane che vorrei visitare perché ha una storia alle spalle che mi affascina molto. Grazie!

Write A Comment